Come IMPARARE a SUONARE CENTINAIA di CANZONI in soli 10 MINUTI

Dopo aver recuperato un po’ di dignità con il trucco dei tasti neri, passiamo a qualcosa che possa spalancarvi le porte della pomiciata in spiaggia. Prima di tutto guardate questo video: dimostra come, usando 4 accordi, si possano suonare centinaia di canzoni (quelle nel video sono solo una piccola parte).

Va da sè che imparando a suonare quei 4 accordi potremo dare un’enorme sferzata alla nostra esistenza di musicisti. Quelli nel video sono:

E – B – C# – A

Se volete tradurre le note dalla notazione americana a quella italiana, queste sono le corrispondenze:

A = La
B = Si
C = Do
D = Re
E = Mi
F = Fa
G = Sol

Ecco un ridente giovinotto che ci fa vedere come si suona E-B-C#-A al pianoforte (aguzzate la vista):

Questo ragazzo invece ci insegna a suonare la sequenza alla chitarra, utilizzando un’altra scala e quindi gli accordi:

G – D – Em – C

(il video parte direttamente dal punto saliente, intorno ai 2 minuti e mezzo)

In attesa di prendere dimestichezza con questi accordi (sono a un passo dal riuscire a suonare Pokerface di Lady Gaga), vi invito a sperimentare. Nel frattempo proverò a creare una guida dettagliata con l’aiuto di un musicista vero.

A proposito, c’è qualcuno di voi che ne capisce qualcosa?

Leonardo

  • Non ne capisco proprio un H… sto strimpellare con la chitarra e con gli stessi accordi riesco a fare un mucchio di roba anche se non so suonare… con il piano penso sia un pelo più difficile anche se non c’è il periodo di dolore quando ti escono i calli sulle dita ;)
    Con la chitarra e un pò di buona volontà riuscire a fare quel giro ci si mette meno di una settimana (almeno è quanto c’ho messo io)
    Forse il Si e il Do# sono un pò tosti da fare il secondo giro è facilissimo da apprendere

  • Io suono la chitarra elettrica da circa 4 anni, e prima ho suonato il pianoforte per 7 anni, e devo dirti che non è proprio come pensi tu :D
    Ogni canzone ha una propria armonia (studio degli accordi) in base alla tonalità, non so chi ti abbia detto che con quegli accordi puoi suonare centinaia di canzoni :) più che altro le puoi adattare alla stessa tonalità. E’ un po complicato da spiegare, ma comunque è una grande bufala =P

    • non è una bufala
      se ci fai caso nelle cover le persone possono stravolgere completamente ritmo, scale armonia e talvolta anche il genere
      semplicemente con questo giro si può adattare alla maggior parte delle canzone del momento (che ovviamente non si applica a Chopin o a Mozart xD) .

  • Io suono la chitarra da 5 o 6 anni.
    Mi diletto anche con Basso, Ukulele, Batteria, e tastiera.
    Purtroppo quello che dici e’ vero, ma non e’ colpa della musica, e’ colpa dei musicisti con poca fantasia.
    In realta’ gli accordi e le loro combinazioni sono praticamente infiniti, ma le cose leggermente difficili non piacciono.
    Comunque per qualsiasi informazione puoi contattarmi tranquillamente.

  • ho fatto caso solo ora al pianista di “Same chords different songs on piano”; quando dici “aguzzate la vista” ti riferisci al fatto che si “sente” un giro di Mi maggiore ma in effetti lui pigia altri tasti….

  • sono tornato a guardare il “solito pianista” e “finalmente” ho capito (e cce voleva tanto…?!) perché si “vedono” note diverse da quelle che si “sentono”: SUONA ALLO SPECCHIO!!!

  • Al limite C#m, comunque traslando tutto il G anzichè in E (cioè G D Em C come scrivevi dopo) facilità molto l’esecuzione alla chitarra (niente barrè). Poi però arrivo io che mi sono rotto il cazzo di sentire praticamente la stessa canzone per tre ore e vi picchio.

  • Non é che il metodo funzioni tanto, perché sapere suonare 4 accordo non basta, devi anche sapere in che momento della canzone vanno suonati e per quali canzoni funzionano…per tanto così imparate tutti gli accordi e sarete a cavallo, ci metterete un po’ di tempo ma chi ha abbastanza volontà per voler suonare centinaia di canzoni ne avrà anche per rimboccarsi le maniche. Come ha detto la mia prof di modellato, “la musica é protagonista, merita molta più dignità”. Aggirare il problema é utile per far finta di saper suonare ma io mi sentirei in colpa. Sciagura a voi, falsi musicisti! (vi prego, ridete)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(compreso quello di scrivere ciò che mi pare tra due parentesi)

Privacy Policy