Cose da sapere a 20 anni

[NOTA: Questo articolo fa parte di una serie che verrà pubblicata al ritmo sfrenato di un post ogni dieci anni. Tuttavia l’unico motivo per cui mi impongo delle regole è per il gusto di infrangerle, quindi di fatto sto scrivendo questa nota per informarvi che questa nota è inutile.]

E così hai compiuto 20 anni. Bravo, ti sei tenuto in vita per un tempo sufficiente acché questo post ti riguardi. Si tratta di piccoli consigli e chiarimenti che qualcuno avrebbe dovuto darmi dieci anni fa. Leggili con attenzione e poi dimenticali.

OMOLOGAZIONE

Finora hai cercato di non essere diverso dai i tuoi amici, perché il diverso durante l’adolescenza è motivo di scherno. Non so se hai fatto bene o meno, ma adesso scordati tutto perché funziona esattamente al contrario. Sei un essere umano come miliardi di altri e saranno solo le tue peculiarità a renderti speciale. Fai quello che ti piace fare e se non sai cos’è scoprilo. Non aver paura di allontanarti troppo dalla folla, perché la folla non ha idea di cosa dice. Sii unico, scopri la tua “voce” e usala. Scimmiottare gli altri non ti renderà felice.

SALUTE

Questa è l’età in cui gli essere umani scoprono le gioie dell’ipocondria. Un ciuffo di capelli prende una piega insolita e subito corri a fare testamento biologico. In una delle corse che ho fatto in ambulatorio, il medico di famiglia mi disse qualcosa che mi ha tranquillizzato per una decina d’anni, e cioè che in medicina l’età del paziente ha un peso molto rilevante. In altre parole, se ti fa male il ginocchio a 22 anni non c’è bisogno di presentarti in tutta fretta al reparto di oncologia: la statistica è dalla tua parte. Non trascurare i sintomi e se è il caso consulta il tuo medico di fiducia appena possibile, ma nel frattempo non preoccuparti troppo. Passerà, e se non passerà morirai ma almeno non te ne sarai preoccupato.
Durante le crisi di ipocondria ti sconsiglio di fare troppe ricerche sul web elencando i sintomi. Scopriresti che per ogni piccola variazione corporea esiste un probabile tumore. Ovviamente su internet si pubblicano e discutono prevalentemente le patologie serie, per questo se ti trema per un attimo la palpebra non salterà fuori che sei un po’ stressato ma che hai una grave sindrome a caso.

AMICIZIA

Fino a poco tempo fa molte delle persone da frequentare ti sono state imposte. Dovevi stare ogni mattina con tutto il resto della classe, compreso quell’orrendo bestione in ultima fila che pianificava la tua morte. La buona notizia è che ora puoi scegliere tu le persone con cui passare il tuo tempo. La brutta notizia è che se non hai il lavoro giusto rischi di rimanere solo. Consiglio: legati a persone che ti fanno stare bene, che appoggiano le tue aspirazioni (in maniera ragionevole: se vuoi dimostrar loro che puoi volare da un grattacielo all’altro muovendo velocemente le palpebre, accetta un no come risposta). Un’intera vita può prendere la direzione sbagliata solo perché hai un amico o una fidanzata che ti fa vedere tutto nero, che ti affossa continuamente. Non è detto che siano cattivi: potrebbero sabotarti perché sono dei pessimisti o perché inconsciamente hanno paura di perderti.

AMORE

ATTENZIONE: se non sei mai stato innamorato salta il prossimo paragrafo.

Se sei stato abbastanza fortunato o abbastanza sfortunato, hai già avuto la tua prima storia amorosa. Quindi adesso già sai che tutte quelle cose che provavi, quell’amore che sarebbe durato per sempre e nessuno riusciva a capire, in realtà poteva dissolversi come qualsiasi altra cosa. Se ti è successo, sei nella fase di cinismo che ti farà diventare un ghiacciolo o uno stupratore seriale. In entrambi i casi, ripensaci. Prenditi il tuo tempo, poi cerca di realizzare che anche se l’amore passionale non è eterno (pare duri circa due anni e mezzo quando va bene, il tempo di gestazione dei cuccioli umani), il non-amore può esserlo ed è anche abbastanza noioso.

Se appartieni al gruppo di quelli che non si sono mai innamorati, poco male: succederà prima o poi, e se non hai letto il paragrafo precedente avrai una grande storia d’amore (magari bruttissima e angosciante, ma grande). Anche se l’hai letto non ha molta importanza: crederai comunque che – tsk – la tua storia è unica, nessuno può capirvi. Va bene così.

SESSO – Per gli uomini

La metà delle donne finge, l’altra metà se ne frega. Non sei tu a essere un pessimo amatore (anche): è che Dio si è dato un gran da fare per mettere a punto la compatibilità biologica e quando è arrivato a quella mentale era ormai tardi e la cena era pronta. Fai quello che puoi: festeggia i successi, festeggia gli insuccessi, insomma festeggia e basta perché se puoi fallire vuol dire che almeno hai trovato una che ci sta(va).

SESSO – Per le donne

La metà degli uomini è molto interessata al sesso, l’altra metà finge di non esserlo. Sappi che hai in mano un potere straordinario. Usalo con cautela, centellinala, non combinare troppi casini. Un grande potere porta grandi responsabilità, la potenza è nulla senza controllo ecc.

TEMPO E IMMORTALITÀ

Alla tua età hai ancora la segreta sensazione che vivrai per sempre, che sarai giovane in eterno. Be’, sappi che non sarà così. Se hai qualcosa da fare, falla subito. Se hai qualcosa da dire, dilla. Da adesso il tempo prenderà un’accelerazione che non ti aspetti e presto ti ritroverai ad avere trent’anni e un piccolo passato di rimpianti. Cerca di evitarlo.

FINE PRIMA PARTE. Per adesso non esiste una seconda parte, dovrai cavartela da solo.

Leonardo

Della stessa serie: Cose da sapere a 5 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

(compreso quello di scrivere ciò che mi pare tra due parentesi)

Privacy Policy