Cosa regalare a San Valentino

San Valentino sta arrivando alla velocità di un meteorite che deve andare in bagno e se hai fatto questa ricerca solo ora vuol dire che sei nella ***** fino al collo. Probabilmente lei ha preparato il suo regalo nel ’92 e quando scarterà la tua lattina di birra calda forse capirà che te ne eri dimenticato.

Innanzitutto non farti prendere dal panico e togliti dalla testa l’idea di lasciarlo/a per evitare di fare il regalo. All’inizio può sembrarti un’idea brillante ma quando tornerai strisciando dovrai spendere molto di più per riconquistarlo/a. E poi: ehi, San Valentino non è una festa come le altre, non è un compleanno per cui devi spendere cinquecento euro per quell’orrendo paio di scarpe. Basta inventare qualcosa che tocchi il suo cuore, che le/gli faccia sapere che hai speso del tempo a pensare a voi due.

Ora, non posso dirti di preciso cosa fare (solo tu conosci la tua storia e puoi rendere speciale il regalo), ma posso farti un esempio di quello che potrei fare io: un video da Animoto. Prendi un po’ di foto e piccoli video che avete fatto insieme, li butti sui loro server, scegli uno stile, aggiungi qualche scritta e lasci lavorare Animoto per qualche minuto. Alla fine sputerà fuori un video romantico tipo questo:

 

 

Qui trovi qualche esempio più adeguato, con foto vere.

Se riesci a far entrare tutto in 30 secondi allora è gratis. Se non vuoi limiti di tempo, allora per soli 5 dollari (circa 3.80 euro al cambio attuale) puoi fare tutti i video lunghi che vuoi per un mese. Animoto ti avviserà prima della scadenza del mese, così potrai cancellare l’iscrizione e non pagare per i mesi successivi (puoi anche cancellarla subito dopo aver fatto, se vuoi essere più tranquillo).

Insomma, lasciando perdere Animoto il mio consiglio è proprio questo: fai un po’ di brainstorming, sporcati le mani di cioccolato inserendo un piccolo messaggio dove non si aspetta, scervellati cercando di ricordare cosa gli/le piace, fatti amare per un tenero tentativo riuscito male piuttosto che per una splendida banalità. Non fraintendermi, i regali materiali vanno benissimo, ma devono essere qualcosa di ricercato, che faccia capire quanto ci tieni. Insomma, cogli l’occasione per togliergli/le il fiato; camperai di rendita per un anno.

Se avete qualche dritta, lasciate un commento: i disperati dell’ultima ora ve ne saranno grati a vita.

Leonardo

  • anonymous

    grazie, mi hai salvato il culo

  • Anna

    Sinceramente, da ragazza, posso assicurare che trovo un po’ “freddo” un video fatto da un programma senza nemmeno il minimo impegno da parte di lui, insomma è una cosa “prefabbricata”, “standard” e che non impieghi nemmeno un minuto a fare… e un video non è una cosa che puoi guardare quando ne hai voglia (devi comunque accendere il computer)
    come regalo di san valentino per una ragazza alla fine va bene qualsiasi cosa che sia un po’ romantica… una scatola di cioccolatini, un album con dentro tutte foto di loro, un cuscino a forma di cuore, un film romantico, un cd del cantante preferito…
    potresti aggiungere piuttosto l’articolo “cosa regalare per san valentino ad un maschio?” quello sì che servirebbe D:

    • Rosalinda

      Scusa, ma che differenza ci trovi tra “una scatola di cioccolatini, album, cuscino (purchè sia a forma di cuore!), un film, un cd, piuttosto che un video con le vostre foto, e qualche frase ad effetto? Insomma, nel video, c’è sicuramente più impegno che in in tutto il resto da te elencato, per quanto sia assemblato in modo automatico.

      Come regalo di S. Valentino, dimenticatevene.

      • Leonardo

        E’ meno automatico di quanto sembri: per fare qualcosa di bello bisogna impegnarsi molto. La scelta delle foto o dell’evento riportato, per esempio, possono fare la differenza (lascia perdere il video di esempio, le scritte in genere saranno solo titoli). Per ogni elemento si possono cambiare ordine e timing e puoi inserire la canzone che preferisci, magari “speciale” per entrambi.

        Lo strumento è molto potente e come ogni altra cosa può essere usato in maniera sciatta e senza significato oppure, grazie a un lavoro certosino, si può creare un capolavoro da lacrimuccia.

        Per quanto mi riguarda un impegno e una cura del genere mi colpirebbero più di qualsiasi Bmw con un fiocco sopra.

      • Enrico

        Per Rosalinda: non posso dire “di ragazze come te ce ne sono poche” perchè in effetti sei la prima ragazza come te con cui ho a che fare. Vuoi sposarmi?