Come RIMUOVERE un CEROTTO senza morire spellati

Suppongo ci voglia una licenza particolare per vendere i cerotti moderni, fatti di plastica traspirante e SuperAttack. Sono anche molto comodi, fino a quando non arriva il momento di staccarli. Magari la pelle rimane al suo posto, ma i peli…. oh, quelli fate meglio a dimenticarveli. Almeno fino a oggi. Perché a questo indirizzo (in inglese) potete trovare un rimedio migliore del metodo ceretta.

In breve, consiste nel massaggiare la zona del cerotto utilizzando olio per bambini e procedere lentamente alla rimozione.

In Italia credo che la linea più famosa sia la Johnson’s Baby, ma le mamme che seguono il sito potranno darci maggiori indicazioni nell’area commenti.

Leonardo

9 commenti su “Come RIMUOVERE un CEROTTO senza morire spellati”

  1. io qualche volta ho usato le forbicine da unghie per tagliare via la parte dove non attacca, sotto la quale sta la ferita, il resto del cerotto, che dovrebbe consistere in 2 pezzi in direzioni opposte rispetto alla ferita, si può poi rimuovere con tutta calma

  2. Bell’idea! In realtà, comunque, l’olio Johnson ha un INCI terrificante… è fatto tutto di siliconi e simili, quindi nei forum relativi agli ingredienti dei cosmetici, dicevano che non è esattamente il massimo per i bambini (e nemmeno per i grandi :-P ) però il suo ruolo di stacca-cerotti dovrebbe svolgerlo!
    Blog divertentissimo, hai appena trovato una nuova lettrice affezionata! ^^

  3. Quelli della NASA anno calcolato che se ti fai 14 giri in accelerazione 8g al CERN di Ginevra anche il cerotto più ostinato si stacca da solo ;-)

Rispondi a silva Annulla risposta