Come capire di quanti giorni è un mese

Ci sono persone che non fanno fatica a distinguere la destra dalla sinistra (nessuna di queste è in Parlamento), che conoscono perfettamente le tabelline, le regioni d’Italia, le date storiche importanti. E poi ci siamo noi.
Ritrovo sul web, e pubblico, un vecchio trucco per capire di quanti giorni sia il mese corrente (31, 30/28-29).
Basta contare i mesi sulle nocche delle mani e i relativi avvallamenti.
Osservate la figura:

Se usate una mano, arrivati a Luglio ricominciate a contare dall’inizio.
Se il mese cade su una nocca, allora è di 31 giorni. Se cade su un avvallamento, è di 30 giorni (o 28 nel caso di Febbraio. 29 negli anni bisestili).

Se volete proprio strafare, potete capire anche se l’anno in corso è bisestile o meno. Considerando che il 2000 era un anno bisestile, suppongo che sia sufficiente capire se l’anno è divisibile per 4. Leggo sul web che “un numero è divisibile per 4 se le ultime due cifre sono 00 oppure formano un numero multiplo di 4”.

E anche questa è sistemata.

Adesso non ci resta che imparare il nome dei mesi nella giusta sequenza ed è fatta.

Leonardo

P.S.
In realtà la regola per i bisestili è leggermente più complessa, ma la
prossima eccezione cade nel 2400. Credo che in pochi si lamenteranno
della mancanza.

34 commenti su “Come capire di quanti giorni è un mese”

  1. anch’io lo so almeno dalle medie (prima dovevo ripetere la noiosissima filastrocca.. “30 giorni a novembre, con aprile giugno e settembre…” ecc…)

  2. In realtà la prossima eccezione per l’anno bisestile sarà nel 2100, che non sarà bisestile pur essendo divisibile per 4. Invece il 2400 non è una eccezione (o più precisamente è una eccezione alla eccezione).

    Bisestili sono gli anni divisibili per 4. Ma non se sono divisibili per 100. Però lo sono quelli divisibili per 400.

  3. Conoscevo già questo trucco (anche se con una mano sola) ma preferisco la filastrocca. Anche perché non serve dirla tutta, tutti sanno che febbraio è l’eccezione e ha 28 (o 29) giorni poi una volta detto:

    30 dì a novembre con aprile, giugno e settembre.

    se il mese che mi interessa è nell’elenco appena pronunciato sono a posto il mese ha 30 giorni altrimenti 31.

  4. Svariati anni fa, da bambino, avevo notato la regolarità per cui il giorno della settimana in cui cade una certa data (ad es. il compleanno) si ripete con assoluta certezza ogni 28 anni. All’interno del ciclo di 28 anni la regolarità interna è così suddivisa: 11, 6, 5, 6 anni.
    Mentre è certo che fra 28 anni il compleanno cadrà nello stesso giorno della settimana, non è certo in che punto del ciclo siamo, per cui si dovrà scoprire se il prossimo sarà tra 11, 6, 5 o 6 anni.
    PS Tale regola generale cadrà negli anni attorno al 2100 perchè gli anni “00” che non sono mutipli di 400, non sono bisestili. Con sommo culo, vale in questi perchè 2000 è mutiplo di 400. Insomma il Calendario Gregoriano entrato in vigore nel 1582 ha di tali stranezze.
    Fortuna volle, per l’autostima generalizzatoria di un bimbo di 11 anni, essere nato vicino al passaggio di secolo giusto…

  5. ..il trukketto lo conoscevo pure io, me lo insegnò mio nonno alle elementari..e dato che la filastrocca non la ricordo mai, a 24 anni è ancora il metodo migliore!..(ma forse a 24 anni dovrei sapere quanto dura un mese senza trucchi..:))

  6. La filastrocca è noiosa e poi la sanno tutti… se invece usi qsto metodo davanti ad amici li sorprenderai sempre…
    SI, DECISAMENTE UN OTTIMO TRUCCO.

  7. Tu hai detto che in realtà la regola per i bisestili è leggermente più complessa, ma la prossima eccezione cade nel 2400,
    Per sapere se un anno che termina con 00 è bisestile basta vedere se le prime 2 cifre sono divisibili per 4
    Oppure per far prima il numero deve essere perfettamente divisibile per 400
    come appunto è il 2400 ….
    (mentre il 2100 non lo è.. e quindi non può essere bisestile)

  8. la filastrocca è uno schifo. Dopo averla imparate dopo circa qualche giorno l’ho dimenticata e non ho mai avuto intenzione di impararla. E’ brutta, suona male e poi.. odio le filastrocche.
    Questo è piu semplice e diretto. ;) Grazie ciccio (si lo so che ti chiami leonardo)

  9. Io per saperlo recitavo la filatrocca:
    -30 dì conta novembre con april giugno e settembre, di 28 ce n’è uno tutti gli altri ne han trentuno.
    Poi un amico che viene dal Rwanda mi ha insegnato questa tecnica! Pratica, ma preferisco la rima!

  10. Eccola qua…

    http://it.wikipedia.org/wiki/Mese

    Se ci badate, c’è una regolina facile facile che ci consente di ricordare a memoria i giorni di ogni mese.

    Partiamo da Dicembre… Tutti sanno che l’ultimo dell’Anno è il 31! E che Gennaio ne ha 31 rientrando da tutte le feste pure!

    Ebbene Ogni Anno ripetitivamente alterna un mese da 31 giorni (Gennaio) con un mese da 30 giorni (ecceziona fatta da Febbraio che tutti ricordano che ha 28 giorni e ogni quattro anni ne ha 29).

    1) REGOLA GENNAIO 31 GIORNI, ALTERNARE UN MESE DA 31 E UNO DA 30

    Quindi si fa GENNAIO 31 FEBBRAIO 28 MARZO 31 APRILE 30 MAGGIO 31 GIUGNO 30 LUGLIO 31

    2) REGOLA AGOSTO SEMPRE 31 GIORNI!

    AGOSTO 31 SETTEMBRE 30 OTTOBRE 31 NOVEMBRE 30 DICEMBRE 31

    xD xD xD

    Michael Nicoli

    • Sono bisestili tutti gli anni divisibili per 4, eccetto quelli divisibili anche per 100, ma eccezione nell’eccezione (quindi sono bisestili) quelli divisibili per 400.
      In pratica non erano bisestili il 1700, il 1800, il 1900. Il 2000 è stato bisestile in quanto divisibile per 400.
      Non saranno bisestili il 2100, il 2200, il 2300, il 2500 etc.

  11. ora ho capito ogni quanto viene il 29 nel mese di febbraio cioè ogni 4 annii!!!!!!!!!!!!!!!ciao a tutti la vostra maky a brun

  12. La mia maestra d’Italiano, alle elementari, m’insegnó la oramai classica filastrocca.
    Un bel giorno la maestra di Matematica ci disse: “imparate a memoria questa parola: SNAPRIGIU”

    Sembrerà strano, ma da allora, ripetendola spesso, non l’ho mai piú dimenticata ed ogni volta che ho il dubbio, ripetendomi in mente questa parola, in 3 secondi trovo la risposta.

    S = Settembre
    N = Novembre
    APR = Aprile
    GIU = Giugno

    La stessa maestra ci fece imparare RAGVAIV per ricordare i colori dell’arcobaleno nell’ordine esatto.

    Parrà strano ma.. ripetete in mente SNAPRIGIU, SNAPRIGIU, SNAPRIGIU (…) e non la dimenticherete piu ;)

Rispondi a ignaxio Annulla risposta